Le braccia della mamma


Le braccia di noi mamme sono magiche.
Ne sono certa.

Le braccia delle mamme accolgono un piccolo esserino impaurito.
Stava li, nella pancia della sua mamma. Poi è successa una cosa strana, non proprio piacevole. È dovuto uscire. È stata un'esperienza forte, traumatica. È stato un po' pauroso e doloroso passare per il canale del parto, gli si è spiaccicato il naso, la testa era compressa, sentiva spingere, urlare, incoraggiare, percepiva sofferenza e dolore. Poi il calduccio del ventre materno, che lo avvolgeva, coccolava, massaggiava, conteneva è sparito. C'erano luci, suoni, sensazioni che non conosceva, freddo. 
E poi quelle braccia. Le braccia tra le quali è stato adagiato che sapevano di mamma, che avevano il profumo conosciuto nel pancione e che lo rassicuravano.

Da allora quelle braccia sono diventate il suo porto sicuro, il luogo in cui stare bene, sentirsi appagato, sentirsi al sicuro.

Braccia che stringono al cuore quando una mamma sussurra "Ti voglio bene."

Braccia che accolgono e sorreggono per nutrire e dare vita quando la mamma allatta.

Braccia tra le quali lasciarsi scivolare nel sonno, sicuri di essere in un posto dove il mondo non può minacciare.

Braccia dove essere curiosi ed osservare il mondo: stare sul passeggino o sul tappetone a giocare, dopo un po', diventa noioso. Vuoi mettere quando la mamma ti prende in braccio e ti porta in giro? Quante belle cose si vedono da questa prospettiva! E poi tra le braccia della mamma si è al sicuro..

Braccia che consolano. Consolano sempre, quando si è tristi, malati, frustrati, disperati, quando ci si sente soli o persi. Un abbraccio che dona fiducia e amore.
Braccia che contengono quando si è arrabbiati e non si riesce a contenere l'emozione, braccia che rassicurano, che legittimano un sentimento negativo e lo trasformano donando calma.

Braccia che ricordano che, anche se è arrivato il fratellino, la mamma ama sempre tutti i suoi bambini, senza distinzioni, anzi: per dirlo ancora meglio la mamma abbraccia e bacia il suo bambino grande, così non si dimentica il suo amore.

Braccia tra le quali accoccolarsi per ascoltare una ninnananna, tra le quali appagarsi leggendo insieme un libro.

Braccia che danno coraggio quando il mondo spaventa, tra le quali rifugiarsi un pochino per caricarsi di fiducia ed affrontare le novità.

Braccia che a volte sono dolenti perché portare un bimbo in braccio affatica, ma quel dolore è intriso di amore e lo si sopporta con piacere. 

Le braccia di una mamma sono potenti, magiche, speciali.
Sono quelle che ricorderai inconsciamente ogni volta che abbraccerai qualcun altro. Sono impresse nel cuore. 
E saranno pronte ad accoglierti per sempre. 
Per sempre.

Questo post partecipa al tema del mese delle StorMoms #tienimivicinomamma


Commenti

  1. ancora oggi l'abbraccio di mia madre è ciò che cerco quando ho bisogno di sentirmi amata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarò scontata, ma... La mamma è sempre la mamma.,

      Elimina
  2. L'abbraccio, il porto sicuro, le acque si calmano e i cuori battono insieme. Meraviglia...

    RispondiElimina
  3. Non vale, per par condicio aggiungo #tienimivicinopapà :-)

    RispondiElimina

Posta un commento