La notte di Natale



Da sempre la notte di Natale è magica.
Se chiudo gli occhi sento ancora il crepitio dell'intermittenza delle luci dell'albero di Natale, l'odore degli aghi del vecchio albero, quello che usavamo ogni anno, il colore delle luci a forma di campanella.
Rivedo il presepe, con il laghetto fatto con lo specchietto di mia mamma, le casette ed i pastorelli, i Re Magi messi in un angolo, vicino a tre palme, in attesa dell'Epifania.

Sento il profumo della cioccolata calda e del pandoro che ci davano dopo la messa della notte di Natale, lo speziato vin Brûlé, i volti dei miei amici degli scout quando ci facevamo gli auguri, sul sagrato della parrocchia.
Rivedo i volti di chi non c'è più, ma che resta sempre nel mio cuore.

Gli anni sono passati, i nonni non ci sono più, i lutti hanno portato via persone amate, alcuni screzi hanno allontanato altre persone.
Il tempo è trascorso ed io sono cresciuta.

Ma la magia del Natale non è cambiata, è rimasta sempre quella, rinnovata dalla nascita dei miei bimbi.
Aspettiamo ancora Babbo Natale, ci incantiamo ancora ad ammirare il presepe, attendo ancora la mattina di Natale per scartare i regali. 
Non vedo l'ora di vedere i volti sorpresi dei miei bimbi di fronte ai loro regali, di mangiare le cose buone del pranzo di Natale, di trascorrere la serata in famiglia.

Buon Natale a tutti!

Commenti

  1. Noi abbiamo già scartato i regali, per tradizione facciamo la sera. Stupore, gioia incommensurabile per le mie bambine, vissuto ancora una volta da me... Buon Natale Silvia e "buone emozioni"❤️

    RispondiElimina
  2. Quanto mi mancano tutte queste cose, ma pur essendo lontani siamo riusciti a vivere e trasmettere ai nostri bambini la magia e l'essenza del Natale!
    Auguri!

    RispondiElimina
  3. Magia del Natale... Dono prezioso per i nostri figli e per noi che possiamo riscoprirci un po' bambini

    RispondiElimina
  4. Oh sì! Anche se per noi è la sera, almeno in casa dei miei genitori.

    RispondiElimina

Posta un commento