La notte di Santa Lucia

Immagine tratta dal web


La notte di Santa Lucia, dicono, è la più lunga che ci sia.

La notte di Santa Lucia è profumata. Profuma di mandorle caramellate, dolci, pastefrolle e mandarini.

La notte di Santa Lucia è dotata di suoni magici: la campanella, le carte dei regali, il respiro dei bambini sotto le coperte che aspettano il suo arrivo.

La notte di Santa Lucia è la notte che aspettano tutti i bambini veronesi.
Aspettano che lei arrivi, la notte, col suo asinello carico di doni ed il Castaldo che la accompagna.

Quando ero bambina facevo sempre fatica a dormire, la notte di Santa Lucia. Restavo ferma nel mio letto, sotto le coperte per paura che si accorgesse che ero sveglia.
Una volta, con le coperte tirate sopra le orecchie, ascoltavo Santa Lucia che sistemava i regali. Io quasi trattenevo il respiro per paura che si arrabbiasse e portasse via tutto.  Poi mi sono addormentata e la mattina dopo.... che sorpresa! Un piatto carico di dolci ed un villaggio pieno di Puffi mi aspettavano!

Questa notte la magia si ripeterà, ma Santa Lucia non verrà solo per me. (Forse... chissà se sono stata così buona...)
Arriverà anche per i miei bambini.

E  so già che di nuovo farò fatica a dormire per l'emozione...

Commenti

  1. La notte di Santa Lucia è magica e indimenticabile! Io sono mantovana ed ho sempre atteso con ansia l'arrivo di Santa Lucia. Quanti bei ricordi e quante emozioni meravigliose.

    RispondiElimina
  2. Da noi non arriva s.lucia ma rimane un giorno importante come festa cristiana. Per me lo è doppiamente perché 4 Anni fa a quest'ora entravo in clinica per dare alla luce la mia big V.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che dolce ricordo per accompagnare questa festa!

      Elimina
  3. Io non conoscevo questa festa, ti ringrazio per avermici portato un po' dentro...

    RispondiElimina
  4. Non sono molte le zone in cui si festeggia, da noi, nel mantovano, mi sembra nel bergamasco e in Sicilia. Ma è una tradizione bellissima!

    RispondiElimina

Posta un commento