Ricettina veloce: miglio con pancetta, lenticchie e piselli




Ultimamente sono attratta dai cereali e mi piace sperimentarli in cucina, credo che ve ne sarete accorti! Orzo, farro, grano... Sono cereali che si prestano a ricette varie ed interessanti.

Non avevo mai provato il miglio.
Sapevo che il miglio viene utilizzato come mangime per gli uccellini e che c'è chi lo usa in cucina, ma personalmente non l'avevo mai assaggiato.
Giorni fa ero al supermercato con la mia famiglia, quando il mio occhio è caduto sui cereali da minestre. C'era anche il miglio ed ho trovato una confezione di miglio con piselli spezzati e lenticchie a cottura rapida, una decina di minuti: subito Marito, ridendo, mi ha detto che non voleva mangiare becchime per pappagallini, ma poi, ridendo, ha acconsentito a testare il miglio.

Tornata a casa ho fatto una breve ricerca sul web per capire qualcosa di più sul miglio ed ho scoperto che questo cereale è davvero interessante.

Ricco di sali minerali come ferro, magnesio, silicio, potassio e calcio, è in grado di fornire un' ottima quantità di carboidrati e una discreta dose di aminoacidi (future proteine) facilmente assimilabili.
Il miglio contiene vitamine del gruppo A, B ed E e la varietà decorticata non contiene glutine, perciò adatto è anche ai celiaci.
Grazie alla presenza di acido silicico è un grande alleato di pelle, denti, capelli e unghie, tanto che esistono integratori a base di miglio per contrastare la caduta dei capelli.
E’ diuretico ed energizzante, aiuta l'intestino, ma essendo molto calorico non bisogna eccedere con le quantità in caso di diete.
Combatte depressione, stanchezza, anemia e stress grazie alla grande quantità di magnesio contenuta.

Sarò, sincera, benché sia calorico, mi sono innamorata di questo cereale.
Quando ho deciso di provarlo la mia intenzione era di fare una zuppa, ma avendo messo nella pentola poca acqua ed essendosi gonfiato il miglio, la mia zuppa ha assunto la consistenza di una polenta morbida. Solo in seguito ho scoperto che il miglio veniva utilizzato nel Nordest per creare piatti simili alla polenta prima dell'arrivo del mais. Il miglio, infatti, era molto utilizzato nel Medioevo proprio perché calorico e nutriente ed era alla base dei piatti dei contadini.
Inoltre le pappette di miglio venivano utilizzate per lo svezzamento dei bambini.

Ma ecco qui la mia ricetta per un piatto diverso e veloce, con ingredienti semplici, l'ideale per preparare una cena al volo quando si è di fretta.

MIGLIO CON PANCETTA, LENTICCHIE E PISELLI

Ingredienti:

250 gr di miglio;
100 gr di pancetta affumicata a cubetti;
1 cipolla;
1 confezione di piselli in scatola;
1 confezione di lenticchie in scatola;
Dado;
1 rametto di rosmarino;
Olio evo.

Ho fatto un soffritto di cipolla con olio evo e quando la cipolla si è imbiondita ho aggiunto la pancetta. Quindi ho riempito la pentola di acqua tiepida ed aggiunto il miglio (era una confezione già pronta trovata al supermercato all'interno della quale, oltre al miglio, c'erano piselli secchi spezzati e lenticchie rosse decorticate)ed un po' di dado vegetale. Ho scolato i piselli e le lenticchie in scatola, li ho sciacquati e versati in pentola.
Ho lasciato cuocere una decina di minuti, come indicato sulla confezione. 

A cottura ultimata la mia zuppa somigliava più ad un couscous, ma essendo morbida era piacevole al palato. Condita con un velo di olio crudo e grana è stata un successo, tanto che Marito e Polpetta hanno detto che potremo prepararla ancora!



Commenti

  1. Ti dirò... il miglio non mi fa impazzire, però magari con questa ricettina... Voglio riprovarci, ecco.

    RispondiElimina
  2. Il miglio per ora mi manca, ma credo che questa ricettina la proverò! Tra l'altro mi sembra perfetto per la "schiscetta" della pausa pranzo! Sono sempre alla ricerca di variazioni ai classici couscous/insalatona! :-)

    RispondiElimina
  3. Da provare, sembrerebbe vagamente la quinoa o sbaglio?

    RispondiElimina

Posta un commento