Scintille di gioia 15.05.2017



In questo periodo, più che mai, mi sembra di vivere sulle montagne russe: è tutta una corsa senza fine.
Un po' mi domando se, magari, sono io che non riesco ad organizzarmi, un po' mi rendo conto che si accumulano scadenze ed impegni non decisi da me che mi complicano non poco l'esistenza, un po' il mio arretrato di sonno che dura da quasi due anni si fa sempre più pesante. 


Venerdì ero cosi stravolta dalla stanchezza che ho portato i bimbi nel lettone per la coccola prima delle nanne ed ho avvisato Marito che mi sarei potuta addormentare con i bambini. Così è stato: li abbiamo messi nei loro lettini quando, verso la mezzanotte mi sono svegliata con una gamba informicolata mentre Marito arrivava a letto.
La notte di sonno, purtroppo non è stata rigenerante: Pulcino è arrivato nel lettone verso le tre e mezza ed ho dormito a pezzi fino al suono della sveglia. La cosa che mi consola è che sentirlo tra le mie braccia mi rassicura ed i suoi bacini sono meravigliosi.

Questa settimana è stata foriera di brutte notizie: ci sono stati fatti che mi hanno davvero lasciata in stato di shock, come la notizia di una persona che sta molto male ed il fatto che è mancato un parente. Ci sono state notizie di situazioni che sarebbero potute degenerare, ma che fortunatamente si sono risolte in extremis nel migliore dei modi.

Nonostante le fatiche, però, ho vissuto momenti fortemente felici ed emozionanti. Curiosi di conoscere le mie Scintille di Gioia?

1- mercoledì Pulcino mi ha chiamata Mamma per la prima volta. Di solito per lui sono "Bah-bah", mentre papà lo sa dire benissimo. Mercoledì, invece, mi ha chiamata Mamma ed io mi sono sciolta! Nei giorni successivi il miracolo non si è ripetuto, mi ha chiamata mamma solo domenica, ma non importa: ha finalmente pronunciato quella parolina magica che rende felice ogni madre.

2- Sabato siamo stati tutti insieme in gita con le famiglie e le educatrici del nido di Pulcino in una fattoria didattica ed è stata una giornata splendida.

3- per la festa della mamma Polpetta mi ha emozionata con il suo regalo, la sua poesia recitata alla perfezione e l'amore con cui mi ha consegnato il lavoretto fatto a scuola ed il modo in cui mi abbracciava e mi diceva che mi vuole bene.

Ecco, queste sono state le mie Scintille di Gioia della settimana, in fondo, nonostante le fatiche sono stata davvero felice con la mia famiglia: sono davvero fortunata. 

E voi? Avete vissuto Scintille di Gioia?
Se volete partecipare, le regole sono queste:

Come fare?
1- utilizzando l'hastag #scintilledigioia condividete con una foto su Instagram, Facebook, Twitter e/o un post sul blog tre momenti felici vissuti la settimana precedente;
2-nominate il mio blog e date le istruzioni su come partecipare;
3- invitate chi volete a partecipare a questo bellissimo gioco;
4- inviatemi i vostri momenti felici alla mail fiorellinosn@gmail.com mettendo come oggetto "Scintille di Gioia", in modo che io non me ne perda nemmeno uno!

Commenti

Posta un commento