Una stella tutta nostra



Sono sempre stata affascinata dalle stelle.
Da bambina, quando andavo in montagna dalla nonna ammiravo il cielo, la sera. In estate scrutavo le stelle ascoltando il canto dei grilli nei campi, mentre in inverno, quando il freddo era pungente ed il cielo trapuntato di stelle, mi sembrava di sentirle cantare, mentre annusavo l'aria frizzante che sapeva di legno bruciato e di fumo della stufa della nonna.


Agli scout ho amato le Veglie alle Stelle: erano delle serate in cui si osservavano le costellazioni e ci si ritagliava un'ora di tempo, nel cuore della notte, per riflettere ed ammirare il cielo. Organizzati di squadriglia, si facevano i turni, ognuno sceglieva un'ora nel cuore della notte e si stava soli, nel bosco, accanto al fuoco e sotto le stelle che ammiccavano nel cielo.

Le stelle mi affascinano. Credo non ci sia nulla di più romantico di un cielo stellato.
Avete mai provato la sensazione di sentire il suono di una stella cadente? 
Mi è capitato, a volte, di ammirare delle stelle cadenti dalle scie luminose e di credere di averne sentito il suono celestiale. Sarà stata autosuggestione, sarà stata fantasia, ma comunque mi piace credere di aver sentito davvero quel suono.

Anche i miei bambini amano ammirare il cielo stellato.
Andando in vacanza ho narrato loro, a grandi linee, la storia della Creazione, mescolata ad un'infarinatura della Teoria del Big Bang, di tettonica delle placche e di storia.
Polpetta ha sviluppato una curiosità scientifica molto marcata ed amo assecondarla.

Quest'estate, in montagna, abbiamo ammirato le stelle insieme, perchè uno dei desideri di Polpetta era proprio quello di guardare le stelle di notte. Pulcino era tra le mie braccia e felice mi indicava il cielo dicendo. "Mamma, Stelle!"

Gli uomini osservano ed amano le stelle sin dall'alba dei tempi e nel corso dei secoli hanno osservato e studiato le costellazioni. I nomi più antichi dati alle costellazioni risalgono al 4000 a.c. Al tempo dei Greci sono state rilevate 48 costellazioni ed altre 40 sono state nominate nel XVIII° secolo per raggiungere il totale di 88 costellazioni conosciute oggi. L'Unione Astronomica Internazionale (IAU) ha riconosciuto i loro confini, in modo che ogni punto del cielo appartenga ad una costellazione. La maggior parte dei nomi delle costellazioni sono stati dati dagli antichi greci e provengono dalla loro mitologia.

Se le stelle sono romantiche, cosa c'è di più romantico di regalare una stella a chi ami di più?

Marito ed io abbiamo deciso di regalare una stella ai nostri amori più grandi: i nostri bambini.

Ma davvero è possibile regalare o comprare una stella?


Certo che si!
Quando sono stata contattata da Natacha di Etoilez-Moi, ero un po' scettica.
Mi domandavo se fosse davvero possibile regalare una stella a chi ami. In fondo le stelle sono nel cielo, non si possono possedere!

Grazie a Natacha ho scoperto che da oltre 30 anni, l'ICR, l'International Celestial Repertory, il registro dei battesimi di stelle, dà la possibilità ad ogni persona di nominare una stella, registrandola ed archiviandola. 

Dare un nome ad una stella, ovviamente, non dà alcun diritto di proprietà su di essa, ma la registrazione da parte della ICR assicura che solo il primo nome sarà adottato dall'ICR per la classificazione.

Così, Marito ed io, abbiamo dedicato ai nostri bambini una stella, ricevendo:

- Il nostro certificato di battesimo di stelle in cui è indicato il nome della nostra stella;
- le coordinate esatte della stella battezzata, così come il nome della costellazione in cui si trova;
- una mappa del cielo che permette di localizzare la nostra stella.

La nostra stella si trova nella costellazione dell'Orsa Maggiore e, sinceramente, ne sono contenta, perchè è semplice da individuare nel cielo e mi piace pensare che, quando i miei figli ed io saremo distanti, ci basterà guardare la nostra stellina per ricordarci che, anche se lontani, abitiamo sotto lo stesso cielo e ci amiamo. (La teoria non vale se uno di noi si trasferisse nell'altro emisfero, ma pazienza, comunque la stella resta li, nel cielo!)

Come si fa a donare una stella a chi si ama?
E' semplicissimo: basta andare sul sito di Etoilez-Moi e seguire le indicazioni.
Se volete potete anche dare una sbirciatina alla pagina Facebook.

Che dite? Regalerete anche voi una stella?

-Post Sponsorizzato-

Commenti

  1. Carina proprio questa idea di regalare una stella,!

    RispondiElimina

Posta un commento